Como: workshop nazionale delle Scuole Aperte

Esperienze a confronto, atelier operativi e la presentazione di un progetto biennale su Como

2 Dicembre Dic 2015 2303 one year ago
Scuola

Come nasce, opera e si mantiene un'associazione genitori? Il fundraising nelle scuole: come muovere insieme i primi passi? Come generare relazioni positive per il benessere dei ragazzi? Come si possono costruire processi condivisi nelle scuole? A queste ed altre domande risponderanno i tanti atelier del workshop nazionale delle Scuole Aperte, che  si terrà a Como  sabato 12 dicembre dalle 10 alle 17 (Via S. Abbondio 12, Como).

Diverse le esperienze che verranno presentate nella mattinata, prima degli atelier. Ci saranno Roma con Giovanni Figà Talamanca, Presidente della Commissione Scuole del Municipio 1 e Milano con Giovanni Del Bene, Coordinatore Ufficio Scuole Aperte del Comune di Milano e membro della Commissione Parlamentare Innovazione Scolastica (MIUR),  mentre don Gino Rigoldi, presidente dell'Associazione Comunità Nuova parlerà di “Educare alla relazione”. Fulvio Astori, Presidente dell'Associazione Cadorna (Milano) parlerà di “Scuole aperte e associazioni genitori”, Gianluca Cantisani, Presidente regionale di MoVi Lazio di “Scuole Aperte come luoghi di condivisione e di dialogo”, mentre Natascia Astolfi, Consiglio Direttivo dell'Associazione dei Fundraiser Italiani darà strumenti e spunti per “Il fundraising nelle scuole”. A chiudere la mattinata sarà la presentazione del progetto “Scuole aperte a Como: Non Uno di Meno”, a cura di Giacomo Castiglioni, Presidente della Fondazione Provinciale della Comunità Comasca e Michela Prest, Delegato del Rettore dell'Università dell'Insubria per l'orientamento. Il progetto di scuole aperte per la prevenzione della dispersione scolastica si svolgerà nell’arco di due anni (2016/2018) e si inserisce in un progetto più ampio, Non Uno di Meno, un progetto unico in Italia per i giovani di Como, il primo progetto di impatto collettivo, "dalla culla al lavoro".

Foto Lohanes/Getty Images